11 - Ortopedia dello Sport del prof. Luigi Gatta.

ORTOPEDIA DELLO SPORT
Vai ai contenuti

Menu principale:

paginesito

Ossigeno ed ozonoterapia.

 

Le proprietà curative dell’ozono per una terapia dai molteplici impieghi
L’ozonoterapia è utilizzata fin dall’inizio del ‘900 in alcuni paesi europei (Germania in primis), mentre in Italia viene praticata da oltre 30 anni.
E’ una pratica di medicina complementare che può aiutare pazienti che non ottengono risultati dalle terapie convenzionali.
Sta conoscendo una grossa diffusione nel nostro paese e vanta una notevole produzione di lavori scientifici a supporto spesso presentati in occasione di importanti congressi internazionali, dove gli ozonoterapeuti hanno modo di scambiarsi le loro esperienze.
L’ozono può essere somministrato attraverso iniezioni, autoemoterapia (piccola e grande), insufflazioni, per contatto.
Ha proprietà cicatrizzanti, antisettiche, antinfiammatorie, immunostimolanti, antidolorifiche e vascolarizzanti e, nel caso il trattamento venga effettuato da ozonoterapeuti esperti, non genera effetti collaterali.

 
Cos'è
 
È una terapia medica priva di effetti collaterali e, generalmente, non presenta controindicazioni né reazioni allergiche.
L’ozono (simbolo O3) è un gas dal caratteristico odore agliaceo le cui molecole sono formate da tre atomi di ossigeno.
L’ozono è uno dei più potenti sterilizzanti esistenti in natura.
Agisce su batteri, virus e funghi determinando molteplici azioni curative.

Grazie alle proprietà cicatrizzanti, antisettiche, antinfiammatorie, immunostimolanti, antidolorifiche e vascolarizzanti, l’ozonoterapia si impiega in molte patologie:

  • Disturbi muscoloscheletrici
  • Lombosciatalgia
  • Ernia del disco
  • Tunnel carpale
  • Gomito del tennista
  • Periartrite della spalla
  • Artrosi del ginocchio



Ortopedia dello Sport © 2010/2017
Torna ai contenuti | Torna al menu