acquacorpoumano - Ortopedia dello Sport del prof. Luigi Gatta.

ORTOPEDIA DELLO SPORT
Vai ai contenuti
pagine derivate

Acqua fondamento del corpo umano:

È essenziale nella respirazione e nella funzionalità renale.

Per la conservazione di un corretto equilibrio delle funzioni fisiologiche dell'organismo è indispensabile una corretta idratazione.

Dal momento che gran parte del nostro corpo è composta di acqua (55%-75%) non stupisce che essa sia determinante nel regolarne le funzioni.

L'acqua trasporta oligoelementi, nutrienti, ormoni all'interno delle cellule e degli spazi intracellulari.

È essenziale nella respirazione e nella funzionalità renale.

Ogni giorno il nostro corpo deve reintegrare almeno 2-2,5 litri di acqua che viene eliminata per via renale (500-1500 ml), intestinale (50-200 ml), con il sudore (500- 1000 ml) e la respirazione (400-600ml).

Questi valori possono subire notevoli variazioni secondo le situazioni fisiologiche che l'organismo deve affrontare.

Un corretto apporto idrico non è legato solo alla stagionalità, ma dipende da numerosi fattori:
attività fisica, alimentazione, età.

Gli sportivi che si idratano correttamente hanno una maggiore resistenza muscolare, recuperano in minor tempo le energie ed hanno una minore frequenza cardiaca.

Una corretta idratazione è fondamentale nella regolazione della temperatura del corpo, che avviene attraverso respirazione e sudorazione.

In gravidanza, l'acqua è importante nel trasporto dei nutrienti attraverso il sangue del bambino, aiuta a prevenire infezioni della vescica, delle vie urinarie e stipsi.
Una corretta idratazione è poi essenziale per avere una buona produzione di latte.

L'acqua, non avendo calorie, può contribuire a diminuire lo stimolo dell'appetito ed aiuta il corpo a metabolizzare i grassi.
La digestione dipende da una sufficiente quantità d'acqua:
gastriti, duodeniti, ulcere duodenali, trovano sollievo con l'aumento dell'apporto idrico.

Non bere in modo adeguato costringe l'organismo a ritenere acqua per compensare, alterando alcune funzioni fisiologiche, provocando gonfiore a piedi, gambe e mani.

Il modo migliore per superare il problema della ritenzione idrica è dare al corpo la necessaria quantità d'acqua:

bisogna dunque bere di più, non di meno.

(da "Waternews" n.! a.1, dicembre 2009- pg.2)

Ortopedia dello Sport © 2010/2017
Torna ai contenuti