attivitafisicamenoglaucoma - Ortopedia dello Sport del prof. Luigi Gatta.

ORTOPEDIA DELLO SPORT
Vai ai contenuti
pagine derivate

L'attività fisica può aiutare a ridurre il rischio di glaucoma

Le persone fisicamente attive presentano un rischio significativamente più basso di avere una ridotta pressione di perfusione oculare,  un fattore di rischio per il glaucoma.

Emerge da un'analisi dei dati relativi a un sottogruppo di 5.650 pazienti tra i 48 e i 90 anni arruolati per lo studio Epic (European prospective investigation into cancer).

Lo studio, condotto da Jennifer  L.Y. Yip dell'university of Cambridge (Regno Unito) e colleghi, ha rilevato che le persone maggiormente attive presentano un rischio del 25% più basso di avere pressione di perfusione oculare media ≤ 40 mm Hg e del 27% più basso  di presentare pressione di perfusione oculare diastolica ≤ 50 mm Hg, anche dopo aver apportato le correzioni per i principali fattori confondenti.

Dall'analisi è inoltre emerso che l'associazione tra attività fisica e pressione di perfusione  è indipendente dalla pressione intraoculare, ma mediata dalla pressione arteriosa diastolica.

Pertanto, conclude il team, ulteriori studi potranno verificare «i potenziali benefici dell'attività fisica come metodo sicuro e semplice per modificare  il rischio di glaucoma».



da Doctornews 33, 3/11/2011
Invest Ophthalmol Vis Sci, 2011; 52(11):8186-92

Oftalmologia



Ortopedia dello Sport © 2010/2017
Torna ai contenuti