curriculum - Ortopedia dello Sport del prof. Luigi Gatta.

ORTOPEDIA DELLO SPORT
Vai ai contenuti

Menu principale:

paginesito

Prof. Luigi Gatta

Sono medico-chirurgo, nato a Roma il 20 luglio 1954.

Nel 1979, dopo lunghi internati presso la II Clinica Medica del prof Beretta Anguissola, e la II Clinica Chirurgica del prof. Stefanini al Policlinico Umberto I, ho conseguito la laurea in medicina e chirurgia cum laude presso l'Università degli Studi "La Sapienza" e nel medesimo ateneo mi sono specializzato in Clinica Chirurgica Generale (1984) e in Medicina dello Sport (1988).

Ho partecipato al 75° corso per Ufficiali medici presso la Scuola di Sanità Militare di Costa S. Giorgio, Firenze e, successivamente come assistente chirurgo dell'Ospedale Militare Principale Celio di Roma; inviato in missione di soccorso alle popolazioni terremotate dell'Irpinia tra il novembre 1980 e il febbraio 1981.

Dal 1980 sono stato assistente presso gli Ospedali di Bracciano, Albano e Terracina con incarichi distrettuali nei reparti di Chirurgia Generale, Ostetricia e Ginecologia, Ortopedia, Traumatologia e Pronto Soccorso.
Successivamente sono stato assistente chirurgo presso l'ospedale Fatebenefratelli - Villa S.Pietro di Roma e presso l'Ospedale Militare del Celio, in Roma.

Nel 1985 divento medico di medicina generale presso la ASL RMF, con successivo  incarico di animatore di formazione e tutor per i medici specializzandi in medicina generale e dal 1999 direttore del Centro di Medicina dello Sport ratificato dalla Regione  Lazio in Bracciano, Roma.

Dal 2000 sono responsabile nazionale dell'area di clinica di medicina dello Sport della Società Italiana di medicina Generale (SIMG) e ricercatore dell'istituto Health Search, Firenze; nel 2002 sono stato nominato esperto di Medicina dello Sport della commissione ECM del Ministero della Salute.

Partecipo ai comitati editoriali di alcune riviste scientifiche in tema di medicina generale, reumatologia  sport e traumatologia, per contribuire allo sviluppo della cultura sportiva improntata a stili di vita corretti e salutari.

Sono stato docente di Medicina dello Sport presso l'università dell'Aquila (1985-1989) e dal 2004 ho l'incarico di docente di "medicina fisica e riabilitativa" nell'ambito del corso d'insegnamento di "metodologia generale della riabilitazione" nel corso di Laurea in Fisioterapia della Prima facoltà di Medicina e Chirurgia, Università "La Sapienza".

Tra il 1985 e il 1990 sono stato membro della commissione medica nazionale delle Federazioni di Pentathlon Moderno (F.I.P.M.) e di Sport Equestri (F.I.S.E.) e consulente medico della Federazione Italiana Sport Invernali (F.I.S.I.), partecipando come medico delle squadre nazionali a numerose competizioni internazionali.

Dal 2003 sono membro effettivo della commissione medica nazionale della Federazione Italiana Canottaggio e Kajak (F.I.C.).

Tra il 1985 e il 2010 ho ricoperto il ruolo di medico federale di prestigiose squadre sportive nazionali: il Pentathlon Moderno di  Masala, Petroni, Cristofori e c. dal 1985 al 1987, la Scherma di Cuomo, Pantano, Vaccaroni e c. dal 1989 al 1992, la pallavolo maschile del C.T Velasco dal 1993-al 1994 e la pallanuoto maschile con Rudic, Campagna, Tafuro e c.l 1994 al 2000.

Nel 1992, in qualità di medico della squadra maschile di scherma, ho fatto parte del team olimpico di Barcellona diretto dal C.T. Attilio Fini.


Nel 2009 sono stato nominato coordinatore medico del Dipartimento 5° -Sport Invernali del C.I.P. - C.O.N.I. ; in qualità di responsabile medico della squadra italiana paralimpica di  sledge hockey ho partecipato ai mondiali svoltisi presso la Repubblica Ceca, nei quali la nazionale italiana ha conseguito una storica e meritata qualificazione ai giochi paralimpici invernali di Vancouver.

Nel 2010, in qualità di responsabile medico della squadra italiana paralimpica di sport invernali, ho fatto parte della missione olimpica a Vancouver……………. e l'avventura continua.   

Non mi faccio mancare gli hobbies, praticando regolarmente tennis, calcetto, sci alpino ed immersioni subacquee con tanto di brevetti; il tutto ovviamenente supportato ed  intervallato da adeguate dosi di bici e running.

Parlo correntemente l'inglese e lo spagnolo e ho una conoscenza a livello scolastico della lingua francese: insomma me la cavo!

Ortopedia dello Sport © 2010/2017
Torna ai contenuti | Torna al menu