dolorelombare - Ortopedia dello Sport del prof. Luigi Gatta.

ORTOPEDIA DELLO SPORT
Vai ai contenuti

Menu principale:

pagine derivate
Dolore lombare cronico: stile di vita attivo riduce il rischio.

Praticare regolarmente attività fisica, dal camminare all’esercizio intenso, potrebbe aiutare a ridurre il rischio di dolore lombare cronico anche del 16%.
Lo rivela la revisione di 36 studi effettuata da Rhaman Shiri del Finnish Institute of Occupational Health di Helsinki.
In passato non era chiaro se l’attività fisica evitasse il dolore lombare, o se i soggetti che non ne soffrono avessero maggiori probabilità di risultare attivi.
La revisione suggerisce che l’esercizio riduca l’intensità e le recidive del dolore lombare, e che esso o altre attività per il tempo libero proteggano anche dallo svilupparne forme croniche.
Allo scopo di standardizzare le definizioni dei vari studi, ogni tipo di sforzo fisico non lavorativo è stato definito come attività fisica, compresi camminare e salire le scale.
Le persone vengono considerate attive se effettuano questo tipo di attività fisica per almeno una o due volte alla settimana per almeno 30-60 minuti, oppure  si trovano nella fascia di attività intermedia o elevata di un campione di studio.
In genere nei soggetti con dolore lombare è possibile iniziare con attività a basso impatto come camminare, ma anche il nuoto riduce il carico sulla schiena, pur garantendo movimento e fitness cardiovascolare.
Sarebbe opportuno non iniziare con sport che necessitino di molti movimenti di torsione, come golf, baseball e tennis, a meno che non si prendano precauzioni per non assumere posizioni che peggiorino il problema.
In pratica è opportuno evitare le attività che comportano dolore intenso e che permane dopo la sua cessazione, mentre sono raccomandate quelle che comportano una lieve irritazione durante l’attività ma che successivamente non lasciano reliquati e consentono al paziente di sentirsi bene nei giorni successivi.

(Br J Sports Med online 2017, pubblicato il 14/6)


Ortopedia dello Sport © 2010/2017
Torna ai contenuti | Torna al menu