nuovorecettore - Ortopedia dello Sport del prof. Luigi Gatta.

ORTOPEDIA DELLO SPORT
Vai ai contenuti

Menu principale:

pagine derivate

Un nuovo recettore per il rimodellamento del tessuto osseo.

da GISMO news (Gruppo Italiano Studio Diagnosi Malattie Metabolismo Osseo) del 23/5/2011.

Identificata una delle molecole chiave dei processi di mineralizzazione del sistema osteoscheletrico umano.

Si tratta del recettore Frizzled-9 (Fzd9), una proteina espressa nella membrana plasmatica degli osteoblasti in seguito alla loro differenziazione e la cui attivazione sarebbe cruciale nella formazione della matrice minerale del tessuto osseo.

I risultati derivano da uno studio pubblicato recentemente (Schulze A et al, J Cell Biol 2011;192(6):1057-72) che ha esaminato non solo l'espressione della molecola su alcune delle cellule più rilevanti del metabolismo osseo, gli osteoblasti, ma anche gli effetti dello spegnimento del gene che codifica per questa proteina in topi trasgenici (Fzd9-/-).

In questi animali, l'assenza di Fzd9 induce la comparsa di difetti nella mineralizzazione della matrice ossea, nonostante i comuni marker di differenziazione di queste cellule siano normalmente presenti. Altri effetti dovuti alla mancanza del gene, evidenziati sempre negli osteoblasti, comprendono una diminuita espressione di geni regolati da chemochine e dall'interferone.

Oltre al coinvolgimento funzionale del recettore Fzd9, i ricercatori hanno identificato uno dei possibili mediatori intracellulari che agiscono a valle dell'attivazione di questa molecola: si tratterebbe di Isg15, una proteina simile all'ubiquitina che, analogamente a quest'ultima, agisce da modificatore di substrati cellulari.

Una delle osservazioni più importanti di questo studio, a detta dei ricercatori che lo hanno eseguito, è costituita dal fatto che in assenza di Fzd9 non emerge una situazione conclamata di riassorbimento osseo, rimanendo conservata la via classica di signaling del Wnt.

L'identificazione della funzione di Fzd9 oltre ad ampliare le conoscenze di base sul metabolismo del sistema-osteoscheletrico, potrebbe avere delle implicazioni cliniche per quanto riguarda le patologie che portano alla perdita di densità ossea.



Ortopedia dello Sport © 2010/2017
Torna ai contenuti | Torna al menu