recordprotesi - Ortopedia dello Sport del prof. Luigi Gatta.

ORTOPEDIA DELLO SPORT
Vai ai contenuti

Menu principale:

pagine derivate

Record protesi in Italia, oltre 200 mila interventi nel 2014

Roma, 9 nov. (AdnKronos Salute) -

Gli italiani invecchiano e sempre più spesso sono costretti a ricorrere alle protesi.
Negli ultimi 15 anni in Italia si è registrato un considerevole aumento del numero di questi impianti: +141% per quelle di anca e +226% per il ginocchio.
Ma ciò che sorprende è il dato relativo ai pazienti più giovani: in questi, infatti, l'aumento è stato del 145% per le protesi di anca e del 283% per quelle di ginocchio.
Un vero e proprio boom di interventi protesici che colloca l'Italia ai primi posti in Europa per numero di protesi impiantate in tutte le articolazioni e per il livello di affidabilità.
 
E' quanto emerso durante il 100° Congresso della Società italiana di ortopedia e traumatologia (Siot), in corso a Roma.
 
Secondo i dati della Siot, in Italia vengono impiantate ogni anno oltre 200.000 protesi di cui: oltre 100.000 d'anca, poco più 85.000 di ginocchio e circa 15.000 tra protesi di spalla, gomito e caviglia.
 
Il centro nazionale di epidemiologia dell'Istituto superiore di sanità ha calcolato che negli anni 2001-2014 c'è stato un aumento considerevole del numero di impianti protesici.
Con qualche differenza: per l'artroprotesi d'anca gli interventi primari totali e le revisioni interessano prevalentemente le donne; l'età media dei pazienti varia da 66 a 72,4 anni.
 
Anche per quanto riguarda il ginocchio la sostituzione primaria e di revisione interessa prevalentemente le donne.
L'età media questa volta varia da 69 a 70,2 anni.

(ndr by LG: "i dati pubblicati, confermano prepotentemente che bisogna aumentare la prevenzione primaria, precoce dell'artrosi, in ogni sua localizzazione; per quanto riguarda le alternative possibili e significative, negli stadi precoci, non dimentichiamo la viscosupplementazione e la riprogrammazione posturale globale.
Insomma, evitare la protesi è possibile !!).

Ortopedia dello Sport © 2010/2017
Torna ai contenuti | Torna al menu